Home
Azienda
Millocchio Bianco
Millocchio Rosso
Vigne nuove
Vigne vecchie
vitigni
Cantina
Foto
Contatti

VITIGNI

ALEATICO
ALICANTE
ANSONICA
BUONAMICO
CILIEGIOLO
CLAIRETTE
MAMMOLO
NOCCHIANELLO
RIMINESE
PROCANICO
VERDELLO

ALICANTE

Il nome con cui è conosciuto in Maremma tradisce la sua origine spagnola: Tinto di Spagna è il nome col quale viene tuttora chiamato.
Meglio conosciuto come Garnacha in terra natale o Grenache in Francia, è il secondo vitigno più diffuso al mondo e possiede più di 200 sinonimi, tra i quali quello di “Tinto Aragones” che sta ad indicare la regione spagnola di origine.
In realtà in Sardegna, dove con il nome di Cannonau rappresenta il vitigno sardo per eccellenza, si sostiene che siano stati invece gli Aragonesi, occupanti dell’isola dalla fine del Duecento a inizio Settecento, a portare questo vitigno in Spagna e da lì a diffonderlo in tutto il Mediterraneo.
Qualunque sia la sua origine, sicuramente Spagna e Francia sono le terre dove si è maggiormente affermato, giungendo ad essere coltivato su circa 100.000 Ha di superficie in entrambi i paesi.
Si trova quindi in Corsica, sulle coste siciliane e calabresi, sulle coste greche e anche a Creta, a Cipro e in tutto il Nord-Africa, fino in Israele. È presente anche in Portogallo e nell’isola di Madeira. Fuori dal mediterraneo è diffuso in California, Argentina, Africa del Sud e Australia.
L’Alicante compare in Maremma nel Cinquecento durante l’occupazione spagnola (Stato dei Presidi) e da allora è parte integrante dei più importanti vini rossi della zona.
Da sue mutazioni genetiche nel corso dei secoli hanno avuto origine il Grenache Blanc, Grenache Gris e il Lledoner pelud, variante a foglia molto tomentosa diffuso in Catalogna e nel Roussillon che però non si è mai diffuso in Italia. Tra i sinonimi meno conosciuti in Italia ricordiamo il Gamay Perugino e la Vernaccia di Serrapetrona, entrambi in realtà biotipi di Grenache.
Negli anni Sessanta in Francia è stato utilizzato come genitore di molti incroci, dei quali i più famosi sono Caladoc e Marselan mentre risale al secolo precedente l'incrocio che dette origine al famoso teinturier Alicante Bouschet.
Ogni anno si tiene a Perpignan in Francia una competizione mondiale tra tutti i Grenache, o sinonimi, del mondo.
Foglia media, cuneiforme, verde chiaro e brillante, a lobi poco evidenti, seno peziolare a lira aperto. Denti piccoli e stretti.
Grappolo da medio a grande, troncoconico, alato, compatto se non affetto da colatura. Acini leggermente ovoidal, a buccia spessa.