Home
Azienda
Millocchio Bianco
Millocchio Rosso
Vigne nuove
Vigne vecchie
vitigni
Cantina
Foto
Contatti

VITIGNI

ALEATICO
ALICANTE
ANSONICA
BUONAMICO
CILIEGIOLO
CLAIRETTE
MAMMOLO
NOCCHIANELLO
RIMINESE
PROCANICO
VERDELLO

CILIEGIOLO

 

Il Ciliegiolo è senz’altro il vitigno a bacca nera che più rappresenta la viticoltura maremmana. Dalla vigne di Alberese, passando da Scansano fino ad arrivare a Manciano e Pitigliano questo vitigno ha sempre accompagnato il Sangiovese, dato confermato anche dal loro stretto rapporto di parentela (il Ciliegiolo è infatti un discendente diretto del Sangiovese, ovvero un figlio). Questa recente scoperta ha fatto luce anche sulla presunta origine spagnola di questo vitigno, che la leggenda voleva portato nella sacca di un pellegrino di ritorno da Santiago di Compostela a metà Ottocento.
In realtà si tratta di un vitigno le cui tracce devono essere cercate proprio in Toscana. Nelle vigne più vecchie di Montalcino, Montepulciano e anche del Chianti Classico le piante di Ciliegiolo sono sempre state mescolate a quelle di Sangiovese per donare morbidezza a quei i vini spesso troppo duri e acidi. Spesso il Ciliegiolo è stato proprio confuso con lo stesso Sangiovese, tanto che uno dei suoi sinonimi è Brunellone, per distinguerlo dal Brunello, come veniva e viene tutt'ora chiamato in molte zone toscane il Sangiovese.
Soderini nel 1600 cita una varietà di “Cirigiuolo dolce”, un vitigno dai “grappoli lunghi e radi, il granello grosso, e più peloso di altre sorte di uve, che sieno, il sapor suo è dolce, e odorifero, e così rende il vino, fa bene in paese, e terre calde”. La sua coltivazione si estende anche in Umbria e in Lazio, fino ad arrivare in Campania dove l’Aglianicone non sarebbe altro che un biotipo di Ciliegiolo sporadicamente diffuso su tutto il territorio. Qualche vino in purezza di Ciliegiolo si trova anche in Liguria.


Foglia pentagonale, grande, verde scuro, lucida. Seno peziolare a U aperto, denti stretti, pagina inferiore molto tomentosa.

Grappolo grande, cilindrico-conico, piuttosto compatto, acino grande rotondo, nero violaceo, molto pruinoso.